TUTTI I COLORI DEL CIELO
A Milano, il nuovo showroom DMVB disegnato da Daniel Libeskind come vetrina d'avanguardia di blasonati brand moda internazionali.

"Ho immaginato uno spazio di luce, forma e atmosfera che si fondono in un percorso sinergico per incontrare le proiezioni di un mondo che è coraggiosamente in divenire". Così Daniel Libeskind, archi-star che non ha bisogno di presentazioni, ha commentato il suo recente progetto per il nuovo showroom milanese di DMVB, realtà fondata nel 2008, attiva nella distribuzione di marchi internazionali di abbigliamento e accessori uomo/donna, sotto la guida di Daniel e Maria Vittoria Bar Ziv. Siamo in via Poma, dove il volume architettonico concepito da Libeskind si adagia in modo discreto all'interno della corte di un edificio anni Venti, con la quale di relaziona nelle aperture vetrate e nella zona d'ingresso asciutta ed essenziale. Nulla è rimasto dell'ex autorimessa che il manufatto ospitava un tempo, fatta eccezione per la patina di una matericità industriale minimal nobilitata ora da finiture di pregio (le lastre di ...del pavimento e i serramenti di ferro scuro delle partizioni vetrate). La scatola si è trasformata in un open space di 800 metri quadrati total white, segnato da scultorei tagli sul soffitto che compongono una partitura di inattesi e catalizzanti lucernari. L'impatto più forte sul piano percettivo e narrativo dell'intervento di Libeskind si riconduce proprio a questi elementi-filtro ritagliati nella copertura piana, che consentono alla luce naturale di penetrare zenitalmente in ogni angolo dello spazio interno indiviso durante le ore del giorno, mentre le loro superfici irregolari e sagomate si prestano all'ulteriore funzione di piano di calpestio del terrazzo superiore adibito a location-eventi e parte integrante della struttura. La scelta del bianco come uniforme e neutrale valore cromatico dell'involucro interno e quella del vuoto assurto a strumento di progetto necessario a non distogliere il focus dagli abiti-accessori e dal loro godimento estetico sintetizzano il significato dell'opera. Perché nel vuoto, nel bianco e nella luce (anche l'impianto di condizionamento è occultato alla vista) non servono altre parole. Ogni colore, forma e misura del singolo pezzo esposto assumono un peso e una visibilità assoluti.
WHITE FW 19 20
White Milano - February 22-25, 2019
Women's collections + Accessories FW 19 20

Location: Via Tortona 27 . 31 . 35 . 54 | MILANO
Dmvb Postcard
The new postcard for the new season.
L'ARCHISTAR LIBESKIND FIRMA LA NUOVA SEDE
Nuova location in via Poma 36/38 per DMVB, realtà milanese fondata nel 2008, attiva nella distribuzione di marchi internazionali di abbigliamento e accessori uomo/donna, sotto la guida dei coniugi Daniel e Maria Vittoria Bar Ziv. Lo spazio di 800 mq è composto da 2 ambienti di 400 mq ciascuno: un open space ed una palazzina degli anni Venti, sviluppata su tre piani, ristrutturati da un architetto che non ha bisogno di presentazioni, Daniel Libeskind. Non passano inosservati nell'open space gli scenografici lucernari scultura, che permettono alla luce naturale di illuminare lo spazio, mentre vetri sagomati fanno da pavimento ad una terrazza di 250 mq, che sovrasta l'intera struttura. " Per DMVB mi sono ispirato al concetto di esplorazione di luce, forme e atmosfere, dice Libeskind, per un layout sospeso tra passato e futuro, espressione di immaginazione e ricerca in costante dievnire". Materiali industriali, volutamente minimal, coesistono armonicamente con finiture di pregio e fanno da cornice ad una vetrina di collezioni luxury, fashion, contemporary come Maurizio Pecoraro, Essentiel-Antwerp, Daizy Shely, Douvet Firenze, Chloé Stora e Hedonies , solo per citarne alucuni.